Le strade della Belvedere raccontate da una bici d’epoca: 1a parte
23 Luglio 2019
Le strade della Belvedere raccontate da una bici d’epoca: 3a parte
24 Luglio 2019

C arissimi, ben ritrovati nel prosieguo del mio racconto alla scoperta dei percorsi della Belvedere. Ci siamo lasciati alla prima sosta dell'Osteria Sulmoni a Castel San Pietro. Anche davanti all'Osteria Sulmoni sono state scritte pagine di storia ciclistica del passato. Gli avventori si ricorderanno sicuramente i passaggi di gare importanti come il Tour de Romandie, la Due Giorni di Chiasso, il Giro del Ticino o il Gran Premio d'Apertura di Lugano. La maggioranza dei partecipanti alla Belvedere proseguiranno sul ponte di Castel San Pietro che collega l'altro lato della Valle di Muggio con Morbio Superiore e proseguire poi in discesa verso il secondo ristoro. I partecipanti della Belvedere Brevetto dovranno affrontare invece le dure rampe che da Obino portano nello splendido villaggio di Monte che potete ammirare nelle fotografie. Tratti duri al 10-12% intercalati da altri pianeggiati che permettono di tirare il fiato. Chi parteciperà con una bici storica come lo sono io, non é da escludere che dovrà mettere il piede a terra. Io non sono equipaggiata con il cambio, per la salita il mio proprietario deve girare ruota dall'altro lato dove é montato un pignone più grande.
L' Azienda Vinicola Cormano sarà sede del secondo punto di ristoro. Si potrà assaggiare un buon bicchiere di bianco o di rosso prodotto con passione da Giuliano e Patrizia Cormano e gustare un croccante spuntino vegetariano. Sarete catturati dalla bellezza del posto ma purtroppo si dovrà ripartire: il percoso é ancora lungo!
IMG_0615

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Accedi

Password dimenticata?