La 6° edizione della Belvedere Mendrisio il 20 e 21 agosto 2022
8 Agosto 2022

P er andare in bicicletta serve equilibrio. L’andare in bicicletta aiuta a trovare equilibrio fisico e psichico. Il clic della scarpetta che si aggancia al pedale sancisce il distacco del ciclista dal terreno e quei pochi centimetri che lo tengono sospeso dalla strada creano una sensazione di libertà, di pace interiore e spensieratezza che a volte nelle lunghe discese par di volare.

Una volta in sella, ci si ritrova soli con l’opportunità di dare ascolto al proprio corpo e alle sue esigenze. Quando i polmoni si gonfiano per portare ai muscoli il massimo dell’ossigeno e quando il cuore batte forte nel petto, il corpo trasmette al cervello il proprio messaggio come per dire: “io ci sono e sto bene” oppure “guarda che mi stai trascurando, così non va, prenditi cura di me”. Andare in bicicletta serve a scaricare energie, tensioni e cattivi pensieri che ci portiamo dentro oppure, quando stiamo bene, serve a mantenerci in forma e a ricaricarci, soprattutto moralmente.

Ed è proprio qui che volevo arrivare: alla bellissima sensazione che la Belvedere porti energia positiva, ricarica e benessere a tutti i partecipanti. Quando con Mandricardo Capulli, Flavio Rusca e Gabriele Ronchi disegniamo i percorsi della Belvedere, desideriamo condividere le esperienze visive e sensoriali catturate durante le nostre uscite in bicicletta nello splendido Mendrisiotto. Durante l’anno percorriamo i tracciati ripetutamente, quasi a voler cercare le emozioni più belle e perfette che un determinato luogo con le sue luci, i suoi profumi e colori ci sa trasmettere, e quando le troviamo si accende in noi il desiderio e la speranza di poterle rivivere nel giorno della Belvedere, assieme a tutti i partecipanti, i volontari e gli animatori dei vari ristori.

I fotogrammi più belli delle nostre antecedenti escursioni si sono condensati tutti assieme domenica 21 agosto, regalando a tutti una bellissima e spensierata giornata ricca di sorrisi e luci meravigliose. Proprio mentre ero intento a scrivere queste righe, il fotografo Massimo Piccoli di Ti-Press mi ha inviato gli scatti colti lungo le strade e trai i ristori della manifestazione. Immagini stupende che hanno colto in modo perfetto l’atmosfera di festa che aleggiava fra filari e sentieri e invito i curiosi a voler consultare la sezione delle foto e dei video di quest’anno sul sito web www.labelvedere.org/foto-2022/ … davvero un “bel vedere” che vale più di mille parole…

Durante questa edizione i ciclisti al via hanno sfiorato la soglia massima fissata a 300, con al seguito una quindicina di partecipanti con ruoli d’animazione come il Vespa Club Locarno, i motorini d’epoca ed il gruppo corni delle Alpi “Quartieri alti”. Tra i graditi ospiti partecipanti da segnalare il Sindaco di Mendrisio Samuele Cavadini e i due australiani ex campioni del mondo Cadel Evans e Michael Rogers.

Anche quest’anno un ringraziamento molto speciale lo rivolgiamo a tutti i sostenitori, ai volontari ed ai privati che con entusiasmo hanno accettato di concedere l’accesso alle loro proprietà aiutandoci a regalare a tutti una bellissima giornata di festa.

2 Comments

  1. Rezz ha detto:

    Bravo Andrea: bell’articolo e belle fotografie.
    Grazie a tutti dell’organizzazione della manifestazione.
    Ciao, Rezz

  2. Daniele & Paolo ha detto:

    Oltre a guardare ai tempi indietro avete guardato ai tempi avanti.
    Grazie per la vostra sensibilità nel rendere accessibile questa iniziativa a chiunque, meritevole nell’ottica dell’inclusione.
    👩‍🦯🦽👏🤗

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.