GLI OSPITI DELLA BELVEDERE 2021

Il ciclismo é da sempre uno sport che appassiona la gente. La storia del ciclismo é fatta di uomi, di sudore e di fatica. Sotto un cappellino, una maglietta ed un paio di pantaloncini ci sono uomini con storie incredibili. La Belvedere racconterà la storia di loro.
La Belvedere entra a far parte del gruppo delle ciclostoriche di Lombardia che ogni anno attraggono sempre più numerosi partecipanti a questo genere di manifestazione ciclistica.
Due gruppi di appassionati del ciclismo vintage, gli amici della Canavesana e dell'Intrepida, arrichiranno la manifestazione con le loro preziose bici d'epoca.
Ecco una breve presentazione dei nostri ospiti:
L’9° edizione de L’INTREPIDA si disputerà ad Anghiari nell'ottobre del 2021. La cicloturistica su biciclette d’epoca torna con il consueto format, ma propone comunque significative novità. Programma che vince non si cambia, ma si migliora cercando di dare ulteriore slancio ad una manifestazione che in soli due anni è entrata nel cuore degli appassionati diventando allo stesso tempo appuntamento centrale per Anghiari e per gli anghiaresi. La prima edizione, nel 2012, è stata animata da 205 atleti ed ha segnato un esordio da sogno, gli anni successivi hanno confermato il successo della manifestazione (509 partenti nel 2013, oltre 600 nel 2014 e nel 2015, 725 nel 2016, 831 nel 2017) e hanno “spianato la strada” al numero record di 1020 ciclisti fatto registrare nel 2018 e confermato anche nel 2019 con oltre 1000 partecipanti. In pochi anni L’INTREPIDA è diventata una classica delle cicloturistiche su biciclette d’epoca, seconda per prestigio e iscritti solamente a L’Eroica. Logico supporre che la crescita possa continuare, obbligatorio comunque pensare che i numeri non diventino mai la priorità della cicloturistica.
Pedalata Cicloturistica per bici d'epoca riservata a tutti coloro, di ambo i sessi, che vogliono rivivere il carattere e le emozioni del ciclismo di altri tempi. Manifestazione nata nel 2011 da appassionati del cicloturismo di Albiano d'Ivrea che, oltre a cimentarsi con MTB e turismo, hanno già vissuto queste esperienza nella più famosa manifestazione italiana come L'Eroica. Il territorio del Canavese, conservatore da sempre delle tradizioni più variegate, con la sua natura ed i suoi paesi, i castelli, i laghi ed una splendida campagna, ben si presta a riproporre un modo di andare in bicicletta, lontano dall'agonismo estremo che si manifesta anche negli amatori, rievocando l'ebrezza di immedesimarsi nei panni dei pionieri del ciclismo. Asfalto e strade sterrate, alternate, a confermare un nuovo modo di interpretare la passione per il ciclismo in generale ed in particolare per le due ruote classiche, le cosiddette EROICHE.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: